La sanificazione auto a ozono potrebbe diventare un’abitudine per migliaia di automobilisti. L’epidemia di Coronavirus cambierà radicalmente infatti una lunga serie di abitudini, tra cui le forme di mobilità quotidiana. Se l’utilizzo dei mezzi pubblici sarà drasticamente ridotto, visto l’impossibilità di tenere la distanza di sicurezza imposta dalle autorità, l’automobile tornerà ad avere un ruolo centrale negli spostamenti quotidiani. Ovviamente anche l’abitacolo andrà sanificato con una maggiore frequenza rispetto al passato, in particolar modo su taxi, car sharing, flotte di autonoleggio e in generale su tutti i veicoli utilizzati da più persone come ad esempio le auto demo delle concessionarie. Facendo una rapida ricerca su internet, il settore della sanificazione a ozono sta crescendo esponenzialmente in questo periodo. Il motivo è ovviamente legato alla necessità di farsi trovare pronti al momento della ripartenza, offrendo a clienti e utilizzatori soluzioni sicure. Come spesso però accade il numero di operatori improvvisati e di apparecchiature dalla scarsa efficienza aumenta in questi periodi, creando confusione sul mercato.

Come sanificare l’abitacolo dell’auto con l’ozono

LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO SU: Ilsole24ore

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi